L’Osservatorio Nazionale sul Disagio e la Solidarietà nelle Stazioni Italiane (ONDS) nasce come strumento operativo di lavoro del settore Politiche Sociali delle Ferrovie dello Stato. Il suo obiettivo è diventare un laboratorio attivo e interattivo per conoscere, informare, coordinare stimolare e documentare le iniziative di solidarietà presenti o nascenti all’interno o nei dintorni prossimi delle stazioni italiane.
L’osservatorio è un archivio documentale e multimediale di iniziative, informazioni, video, ricerche ed idee, ma è anche un giornale scritto ed aggiornato dagli stessi operatori di settore, attivi sui binari della solidarietà.
Ma soprattutto l’osservatorio è un occhio attento all’evolversi delle problematiche di emarginazione e disagio presenti all’interno delle stazioni, con il fine -quando possibile- di prevenirle o per lo meno di orientarle ad una soluzione.
Lo strumento principale di lavoro dell’ONDS è un portale web, luogo di confronto ed incontro tra progetti, operatori di stazione, ma anche pubblico generico, curioso di conoscere quali sono le iniziative di solidarietà portate avanti o supportate dalle Ferrovie dello Stato.
I principali fruitori del laboratorio portale sono gli Help Center o Centri Aiuto: sportelli di orientamento sociale presenti all’interno delle stazioni stesse, collettori di necessità ma anche di opportunità.
Attraverso l’utilizzo del portale gli operatori dei numerosi Help Center presenti o nascenti sul territorio nazionale hanno modo di tenersi in contatto tra di loro, di condividere dati, strumenti ed informazioni, problematiche e soluzioni, di aggiornare ed aggiornarsi reciprocamente sulle ultime notizie o appuntamenti del settore relativi alla propria città o all’intera nazione.
Attraverso un database presente in un area riservata del portale, possono essere inoltre condivisi gli interventi eseguiti ad esempio a Roma, Milano o Genova. Al contempo, grazie alla registrazione quotidiana degli interventi e ad un monitoraggio costante del territorio stazione si aspira ad avere in tempo reale una fotografia aggiornata sulla quantità e la tipologia del disagio incontrato e dei relativi interventi effettuati. In questo modo potranno essere calibrate in maniera più efficace le forze e le risorse.
L’osservatorio è un libro scritto per raccontare storie non solo di treni, ma soprattutto di passeggeri, a volte soli, a volte diversi, a volte bizzarri, ma pur sempre viaggiatori bisognosi come tutti di una carrozza che li possa accompagnare verso il loro futuro.
Attualmente fanno parte dell’ONDS gli Help Center presenti nelle città di Roma, Milano, Firenze, Genova, Napoli, Catania, Bologna, Bologna, Chivasso, Foggia, Pescara, Rimini e Bari. Sono in previsione di prossima apertura anche centri aiuto nelle città di Varese, Messina Torino, Melfi, Venezia, Ancona, Rapallo. Il ruolo della nostra cooperativa, all’interno dell’ONDS, si sviluppa su due piani: da un lato, siamo coinvolti come gestori dell’Help Center di Roma Termini; dall’altro, come direzione tecnica della rete coordiniamo la segreteria nazionale con il compito di stimolare le attività della rete, organizzare incontri e convegni di formazione con gli operatori dei vari centri, fornire gli strumenti e le indicazioni ai nuovi centri che vogliono associarsi, gestire il sito internet e il database degli utenti, curare i rapporti con altre realtà internazionali con esperienze analoghe quali l’Associazione Coeur des Haltes presente alla Gare de Lyon di Parigi.

Per maggiori informazioni www.onds.it